Top 5 canzoni da macchinata

Le ferie. L’apostrofo rosa tra le parole mo’ basta. E che siate tipi da mare o da montagna non importa, nessuna trasferta in autostrada si può affrontare senza una ponderata playlist.

Ecco le migliori canzoni da macchinata.

 

5 – Vinicio Capossela, Che coss’è l’amor

Calda, elegante, viscerale. Sinesteticamente perfetta, la ballata mediterranea del maestro Capossela è certamente una delle migliori canzoni da macchinata, soprattutto se in marcia sulla E45 direzione riviera pronti a conquistare a suon di gol la supremazia territoriale del bagnasciuga.

“Bello, bello. Ma intanto come abbiamo fatto a perdere 10 a 3?”

 

4 – Avicii, Wake Me Up

Funziona, davvero. La canzonissima dell’estatissima 2013 è un superlativo (assoluto) esempio di blend tra dance e pop commerciale perfetto per accattivarsi le simpatie di tutti i passeggeri e farvi dimenticare per qualche minuto che state viaggiando con sei valigie in un’utilitaria alimentata a GPL e preghiere.

 

3 – The Proclaimers, I’m Gonna Be (500 miles)

Sa un po’ di supercazzola, lo capiamo bene. Ma non lasciatevi indispettire dal metamessaggio dietro al nostro consiglio. Alzate i finestrini quel tanto che basta per evitare il fischio da frequenza sismica e schiacciate play, siamo sicuri vi ritroverete a cantare in sincro il ritornello dei The Proclaimers, con tanto di seconde voci e da ra da a completare.

 

2 – The Prodigy, Breathe

Ancora una volta, non possiamo che rimetterci all’infinita sapienza del Drugo. Rileggendo la traversata italiana in tre parti che il nostro guru ha voluto condividere con noi per prepararci al meglio alla compilazione del CinqueInCima ci siamo imbattuti in un notevole brano di Laurent Garnier dalle cupe atmosfere up-beat.

E noi in risposta alle esigenze mainstream della macchinata, rilanciamo con Breathe dei The Prodigy, sicuri del successo come del resto in moneta dimenticato nella bocchetta del casello.

 

1 – System of a Down, Toxicity

Dance ok, techno hardcore ce n’è, di pop e ballate italiane ne abbiamo già caricate in auto. Manca solo un po’ di sano metal. E con Serj Tankian & Co. non potete sbagliare.

Ideale per testare gli ammortizzatori dell’auto durante il viaggio, meno se avete dimenticato le Ricola a casa.

 

Cerca i tuoi articoli

Ultime uscite

Articoli correlati

I più letti