The Dark Side of Pink

La trasformazione ed il cambiamento sono il frutto del trascorrere del tempo, come ogni essere vivente tutti mutiamo dentro e fuori.

Il cambiamento avviene in un determinato tempo ed in un determinato spazio. L’aspetto è il primo segnale di mutamento visibile ai nostri occhi, l’involucro esterno è il nostro bigliettino da visita.

Ma se iniziassimo a chiederci come, quando e perché nello Star System ciò accade molto spesso, e provassimo ad analizzare l’approccio di coloro i quali vivono costantemente sotto i riflettori, diventerebbe o no tutto più interessante e coinvolgente?!

Mi piacerebbe capire insieme a voi chi o cosa regola tali cambiamenti nel mondo dello spettacolo; ed ancora cosa significa cantare e/o recitare nell’era in cui apparire conta più della timbrica, dell’estensione e del colore della voce.

Anche la musica segue le tendenze, segue la moda, si fa trascinare, e con essa anche l’aspetto ne subisce le conseguenze. Cosa c’è dietro ad ogni personaggio famoso? Scelte individuali e personali, scelte libere e democratiche, oppure tanto marketing?
Tramite la mia rubrica tenterò di capire le scelte di chi è divenuto famoso e di chi invece, non seguendo le tendenze, non ce l’ha fatta.

Si parte dall’aspetto esteriore per poi giungere alla segreta e tanto complicata personalità, perché la musica, la recitazione, la danza, non sono mere esecuzioni, esse sono il risultato di una meticolosa ricerca, ricerca che ha come fine l’immissione sul mercato.

Perchè “The Dark Side of Pink”? Semplice, parlerò solo delle dive dello spettacolo.

Vi lascio con un interrogativo, a mio avviso basilare: vendiamo la nostra immagine ancor prima di mostrare e dimostrare le nostre competenze?

Buona lettura

Elisabetta

Cerca i tuoi articoli

Ultime uscite

Articoli correlati

I più letti