Radio Reminder – Ricorrenze Rock – Episodio 25

Ecco cosa è successo nella storia del Rock in questa settimana dal 29 Giugno al 5 Luglio 2019, tutte le ricorrenze rock giorno per giorno.

Non abbiamo mai avuto né aspettative né pretese di successo quando più di due anni fa cominciammo questo percorso dal nulla e, credeteci, non le stiamo coltivando ora che lentamente la nostra identità sta prendendo forma. Ma è gratificante quando riesci a costruire qualcosa di buono. Ancor di più quando da fuori cominciano ad accorgersene.

E per quanto riguarda la musica? Ecco cosa è successo nella storia del Rock.

29 Giu – Nasce a Roma Federico Zampaglione, cantante, musicista e regista italiano noto per essere fondatore e frontman dei Tiromancino. La band è forse lontana dallo stile RRM, legata ad un cantautorato soft pop, ma la loro Per Me è Importante è un piccolo capolavoro (1968).

30 Giu – Nasce Philip Hansen Anselmo,  cantante e musicista statunitense di origine italiana, famoso soprattutto per aver militato nella band metal Pantera. Una voce graffiata e istantaneamente riconoscibile (1968).

1 LugVasco Rossi tiene al Modena Park un concerto per autocelebrare i suoi 40 anni di attività musicale. L’evento, ospitato al parco Enzo Ferrari, ha battuto il primato mondiale del concerto con il più alto numero di spettatori paganti, con 225.173 biglietti emessi, di cui 5.000 gratuiti (2017).

2 Lug Il produttore discografico Norman Granz organizza l’evento chiamato Jazz at the Philharmonic a Los Angeles, al Philharmonic Auditorium, poi abbreviato nella sigla “JATP”. Il concerto venne registrato e l’incisione fu tra i primi dischi di jazz destinati al grande pubblico ad avere successo sul mercato principale della discografia. Era anche forse la prima esibizione jazzistica in un auditorium classico, la prima strappata ammissione di valore musicale per questo genere, sino ad allora relegato a ruoli di sottofondo o di accompagnamento di corredo ad altre arti (1944).

3 Lug – Ci lascia James Douglas Morrison, detto Jim, cantautore e poeta statunitense, leader carismatico e frontman della band statunitense The Doors, dal 1965 al 1971. Fu tra i più grandi cantanti di rock psichedelico, impetuoso “profeta della libertà” e poeta maledetto. Jim soffriva di depressione, un male che cercava di curare con l’abuso di droghe e superalcolici. Il suo corpo esanime fu ritrovato dalla compagna di allora in un appartamento al terzo piano di un quartiere di Parigi, dove si era ritirato per concedersi totalmente alla scrittura di poesie. Con il suo decesso, Jim ha ingigantito ancor di più il mito del Club dei 27, una sfortunata lista di musicisti morti tutti all’età di 27 anni (1971).

4 Lug – I Clash tengono il loro primo concerto al Black Swan di Sheffield, come spalla dei Sex Pistols (1976).

5 Lug – Primo (e ultimo) concerto in Italia dei Led Zeppelin al Velodromo Vigorelli di Milano, prima che gli stessi decisero di interromperlo per  ragioni di sicurezza, tra episodi di guerriglia urbana e rivendicazioni politiche (1971).

Prossimo appuntamento con RadioReminder venerdì 12 luglio 2019.

Cerca i tuoi articoli

Ultime uscite

Articoli correlati

I più letti