Occhi aperti sulla vita: l’esordio di Hurricane con Wide Open

hurricane-wide-open

Chitarra, sound acustico, voce cristallina ed espressiva e atmosfere sognanti: il primo ascolto di Wide open, brano esordio di Hurricane, mi ha ricordato in tutto e per tutto artisti del calibro di Damien Rice, Ben Howard e Charlie Cunningham. Insomma, chi ben comincia è a metà dell’opera. E questo giovane artista nostrano, la cui musica si ispira proprio al folk, ha tutte le carte in regola per far parlare molto di sé.

Seguo Hurricane già da diversi mesi, grazie a una segnalazione tramite Instagram da parte del blog “Non chiamatemi groupie”. Sono bastate poche chiacchiere in chat con le fondatrici perché capissero i miei gusti e le mie ispirazioni musicali. Raccomandandomi Hurricane, hanno fatto centro e io ci tengo a ringraziarle pubblicamente!

Da venerdì 24 luglio Wide Open, prodotto dalla LAKSHMI Records, è disponibile su tutte le piattaforme streaming e anticipa il primo EP di Hurricane. Un brano introspettivo e anche molto simbolico della “rinascita” della musica dopo un lungo periodo di lockdown. Adesso che il mondo sta ricominciando a girare, la scelta di Hurricane di affacciarsi alla scena è stata senz’altro sensata e molto coraggiosa. 

View this post on Instagram

Il dubbio costruisce la propria casa al crocevia dove la neve si accumula e confonde i percorsi. Che importa quale sia la strada scelta se non si conosce ancora il traguardo? Tieni gli occhi ben aperti sul tuo percorso, il traguardo si manifesterà da se. Vi dono questa canzone nella speranza che porti luce cosí come ne porta a me ogni volta che la suono. L'ho scritta nel buio, ed é proprio nel buio totale che anche la piú piccola luce diventa ben visibile. Qualunque sia la notte che si sta attraversando, il giorno arriverà sempre. Basta solo tenere gli occhi aperti per vederlo arrivare. Le foto sono state scattate dal talento incredibile di @stef_stranges Wide Open 24.07.2020 #hurricane #songwriter #indiemusic #indieitalia #acousticguitar

A post shared by HURRICANE (@solohurricane) on

Il brano: l’avventura della vita con i suoi ostacoli

Introspettivo ed evocativo, Wide open è un brano che non ha bisogno di “mirabolanti effetti speciali” per trasmettere qualcosa. Il suo messaggio arriva forte e chiaro con un sound puro ed essenziale: voce e chitarra, un connubio che da sempre è tra i miei preferiti. 

Wide open, con un testo semplice e incisivo, racconta semplicemente l’avventura della vita, in cui quiete e tempesta convivono. Protagonista è un essere umano che, nonostante stia perdendo obiettivi nel proprio percorso, capisce comunque di dover continuare a combattere proprio quando tutto sembra spento, fermo e vuoto, soprattutto la nostra amata musica. 

Cosa può averlo messo tanto in crisi? Una storia d’amore finita, un licenziamento, una malattia, o qualsiasi altra difficoltà. O semplicemente una preoccupazione per il futuro legata alla recente crisi sanitaria. Qualunque sia la causa di questi sofferti ma umani sentimenti, il brano lascia un messaggio importantissimo: nonostante tutto, manteniamo gli occhi aperti e non perdiamo di vita i nostri obiettivi.

It’s when the music stops
And night cars light up the dark
That’s when you fight

Keep your eyes wide open
Down the road you’re going
Am I allowed to fantasize
A life of fullness spirit?

Motivandoci ad andare avanti, Hurricane ci invita a vivere intensamente, in pienezza spirituale, un po’ come nel principio dell’Ikigai giapponese.
E quando strade tortuose e diverse iniziano a incrociarsi, è proprio allora che si esce dalla tempesta. Sebbene sia credenza popolare associare l’incrocio di strade al diavolo o all’incontro con esso, nel brano questo rappresenta la salvezza, l’uscita da una comfort zone pericolosa che non ci appartiene:

It’s when you’re moving on
From the crossroads
Your snow will melt
And you’ll find help

L’artista: dal busking al primo EP

Classe 1995, David Maria Campese aka Hurricane, inizia giovanissimo a suonare la chitarra e a comporre i primi pezzi, per poi diplomarsi in chitarra classica e musica elettronica al Conservatorio. Dopo il diploma si trasferisce a Londra, dove si diploma in Songwriting presso il BIMM, college di musica in cui hanno studiato artisti come i The Kooks, James Bay e Tom Odell. Nella capitale inglese esordisce come busker e come turnista in diversi locali storici, per poi iniziare a esibirsi anche in Italia, in particolar modo al Circolo Ohibò di Milano. Prima di Wide Open, esordisce nel 2018 con Il mio colore preferito è il rosso, suo primo lavoro autoprodotto, seguito dall’ottimo singolo Little lies nel 2019, che suscitò notevolmente il mio interesse per il giovane Hurricane.

Con Wide Open, Hurricane esordisce in bellezza con uno splendido messaggio in musica: mai perdere il proprio cammino, nonostante i mille ostacoli di questo presente incerto. Come ammesso da lui stesso, anche nella buio più totale la luce in fondo al tunnel emergerà sempre. Basta solo crederci e non smettere mai di cercare quella luce. E noi vogliamo crederci.

Grazie Hurricane! A te va il mio più sincero in bocca al lupo. 

www.facebook.com/solohurricane

www.instagram.com/solohurricane

Hurricane Music

Cerca i tuoi articoli

Ultime uscite

Articoli correlati

I più letti