Nasce RRM Talk, la vetrina informale della musica indipendente

Sabato 10 ottobre abbiamo caricato sul nostro canale YouTube e IGTV il primo episodio del nuovo format RRM Talk. Ospite della puntata Lucio Leoni che ha parlato con Roberto della sua musica nella splendida location del Pierrot Le Fou al Pigneto a Roma.

Prima di raccontarvi tutti i dettagli delle nuove avventure RRM, ci tengo a dirvi una cosa: cari amici e lettori, vi dovrete abituare al mio orgogliosissimo editoriale del mese. Ho deciso di raccontarvi cosa succede nel nostro mondo con buona frequenza, non possiamo tenerci tutto per noi. Se vi siete persi quello dello scorso mese potete leggerlo qui.

Che settembre!

In attesa di parlare di RRM Talk, facciamo un passo indietro: lo scorso mese abbiamo raccontato quella che è stata l’estate RRM, tra ferie, pause, studio e programmazione per la nuova stagione in arrivo. Studio che ha portato il nostro mondo a un livello superiore. Settembre 2020 ha significato molte cose per noi e ci tengo a raccontarvele tutte. Non solo, questo mese ha segnato il record di visite per il nostro blog dall’inizio dei tempi. Un bel traguardo!

La squadra RRM continua a crescere

Nelle ultime settimane si sono aggiunti moltissimi membri al nostro Team, tutti provenienti dalla Capitale, nuovo fortino RRM e bacino importantissimo per i nostri contenuti. Saranno forse la sua storia millenaria e la sua ricchezza artistica a portare così tanta ispirazione ai nostri ragazzi? Io credo di sì, mi piace pensarla così. L’ultima arrivata si chiama Arianna, vive a Roma e si è unita alla nostra redazione scrivendo il suo primo articolo sul nuovo singolo degli Zen Circus qualche giorno fa.

RRM Talk prende il via

Il pezzo forte di settembre però è senza dubbio il primo episodio del nuovo format RRM Talk, pensato per chi vede la musica come qualcosa che va oltre il semplice ascolto, per chi ha voglia di viverla e arrivare nel profondo delle cose, conoscendo artisti, movimenti, pensieri.

Registrato il 25 settembre dagli amici del Pierrot Le Fou, il primo episodio è stato pubblicato sabato 10 ottobre sul nostro canale YouTube e su IGTV. Ospite della prima puntata il cantautore romano Lucio Leoni, artista davvero eclettico e singolare, che ha condiviso con noi curiosità sulla sua musica e su molte altre tematiche culturali e sociali.

Dobbiamo ringraziare moltissime persone per la realizzazione di questo video: in primis Lucio Leoni, per la sua massima disponibilità in tutte le fasi del progetto, ringraziamo Big Time che ci ha permesso di realizzare questa intervista, un ringraziamento speciale va anche al Pierrot Le Fou di Roma per averci aperto le proprie porte e concesso lo spazio per le registrazioni.

Infine, ringrazio personalmente tutti i ragazzi che hanno lavorato a questo primo episodio, con una passione, organizzazione e professionalità fuori dal comune. Ci tengo a citarli tutti ruolo per ruolo: ideato e scritto da Roberto Callipari e Marta Mattone (compito al quale ho avuto modo di partecipare anche io); regia, riprese, luci e montaggio a cura di Lorenzo Fedele, Damiano Bonaconza, Francesco Dino e Marco Macauda; grafiche e loghi di Eleonora Defilippo e Alessandro Fancinelli, musiche di Damiano Bonaconza.

Menzione speciale per il nostro conduttore Roberto Callipari, vera anima di questo progetto. Senza la sua passione, creatività e dedizione molte cose che facciamo non esisterebbero.

Qui sotto il video del primo episodio.

Abbiamo bisogno di voi

Il nostro mondo sta crescendo. Utopisticamente stiamo riuscendo a gestire tutti i progetti che realizziamo con organizzazione, divisione del lavoro e passione a un livello davvero altissimo. Merito di tante cose che negli anni si sono sommate e che ci hanno portato ad essere quello che siamo ora.

Non può finire qui, perché l’obiettivo è quello di crescere e strutturarci ancora di più e per farlo abbiamo bisogno di nuove persone e collaboratori che ci aiutino a portare avanti tutte le nostre attività culturali.

Vi invito a contattarci su ogni canale possibile se volete unirvi a noi, parliamone, discutiamone, conosciamoci. Siamo un mondo inclusivo che non vuole smettere di crescere e abbiamo bisogno di voi per farlo.

Foto del backstage del primo episodio

Foto di Marta Mattone

Cerca i tuoi articoli

Ultime uscite

Articoli correlati

I più letti