Versi. Graffiti. Geroglifici. Lettere. Emoji. Ed ora, i memes. L’umanità ha sempre trovato nuovi ed incredibili mezzi per migliorare la comunicazione tra i singoli: chi lo avrebbe mai detto che il Willy Wonka di Gene Wilder sarebbe esploso come i petardi a capodanno sulle nostre bacheche social a suon di didascalie dalla tagliente ironia? Ad un passo dal 3000 D.C., anche la musica ha vissuto il suo rinascimento da memes.

I don’t always write cinqueincima, but when i do i do it for RRM.

5 – PIKOTARO, PAPP

Ad aprire le danze in questa fiera della goliardia da rete è il tormentone  nipponico PAPP (Pen-Pineapple-Apple-Pen) del comico (?) giapponese all’anagrafe conosciuto come Daimao Kosaka, figlio illegittimo nato dalla relazione tra Umberto Smaila e un divano del mercatino dell’usato. A fine 2016 viene pubblicato su Youtube il video, una canzone meme a metà tra rompicapo e rompica**o con l’idea di fare le scarpe a Psy e alla sua Gangnam Style, intento sfiorato da lontano visto le “solamente” 100 e passa milioni di visualizzazioni. Andrà meglio la prossima? A dir la verità, PIKOTARO, noi speriamo nemmeno ci sia la prossima. Accontentati della menzione nei migliori memes nella musica.

4 – Drake, meme Hotline Bling

La più grande personalità del Canada dai tempi di Pamela Anderson, il rapper Drake alterna successi discografici incredibili a scivoloni autoreferenziali a dir poco arroganti, dimostrando a tutti quanto entrambe le celebrità siano piene di sé. Solo in modo diverso. Ma, come dicono gli antichi, haters gonna hate:  forse è per questo che gli internauti di tutto il mondo si sono scatenati quando l’artista from Toronto ha rilasciato la hit Hotline Bling¸immortalandolo in un paio di fotogrammi ormai iconici, un meme usato per vabbè che ve lo dico a fare tanto avete presente.

3 – Bag Riders, Shooting Stars

L’internet è una cosa meravigliosa. Non solo può rendere immortale eventi, fatti o dichiarazioni. Ma ha anche la forza di rispolverare tormentoni ormai datati, riesumarli come con lo zio Pino prima della cena di Natale. Una popolarità di richiamo insomma, come quella che ha interessato Shooting Stars del duo australiano Bag Riders, seconda giovinezza sbocciata al sole di una carrellata di meme a tema Paperissima: un corto qualsiasi che finisce in scivoloni, cadute o boh. Minimo comun denominatore, il riff del brano perfettamente in sincro col momento clou del video, per un tempismo comico che non stanca mai prima della terza visione. Poi basta.

2 – Smash Mouth, All star

Stessa categoria nostalgia anche per la nostra seconda menzione tra i migliori memes nella musica, che cavalca un inno del XXIesimo secolo. All Star degli Smash Mouth non è solo una facile opzione nella vostra playlist da party, ma anche tormentone in una serie di meme a tema musicale in cui il brano spuntava in un video editato nel momento meno opportuno, proprio come il tuo herpes il giorno dell’appuntamento con la figlia dei vicini. La popolare ilarità della canzone fa il resto, una fiera del nosense a cui alcuni Youtuber hanno dedicato sangue, sudore e, a quanto pare dal soggetto in questione, intere sessioni da merenda. Un meme ancora apprezzato ma che sta col tempo perdendo qualche colHEY NOW, YOU’RE AN ALL STAR!

1 – Baauer, Harlem Shake

Primo posto meritatissimo per un vero e proprio fenomeno sociale che a cavallo tra il 2012 e il 2013 ha fatto letteralmente impazzire l’intero globo, sintomo del rapido tracollo che ormai la nostra civiltà ha imboccato, neanche fosse all’uscita dell’A1. L’Harlem Shake  è un meme musicale con un copione ben preciso: un’apparente situazione ordinaria si trasforma in boiler room da epilessia quando droppa il beat e l’intera location viene invasa da una pletora di travestiti dai movimenti spasmodici, neanche fosse all’uscita dell’A1. La potenza del meme fu tale da interessare la più alte menti dei nostri tempi: dai Miami Heat di LeBron James a Jimmy Fallon e lo staff del The Tonight Show. Beh, che c’è, ho detto alte mica altissime.

Categorie: Cinqueincima

Gabriele Gramantieri

Nasce nel 1993 con tutte e due le mani, soddisfacendo l'unico requisito per poter scrivere per RRM. Non il blogger di cui avete bisogno ma quello che meritate.