Top 5 canzoni per i Playoff NBA 2020

Le ferie sono terminate. Dispiace essere noi a farvelo notare. Non vi rimane ora che godervi le piccole soddisfazioni quotidiane, come l’ondata di semafori verdi che riuscite finalmente a centrare andando a lavoro o il sottocosto all’Esselunga. Ah, e non scordate il campionato NBA, ora giunto ai suoi momenti più eccitanti.

Ecco le migliori canzoni per i Playoff NBA 2020.

 

5 – The Alan Parsons Project, Sirius

Che bella la pallacanestro. Lo sport ad alta intensità per eccellenza che grazie alle sue giocate spettacolari e alle sue superstar ha raggiunto ormai ogni angolo di questo mondo. E che bella la serie dei videogiochi NBA2k, vero e proprio capostipite per ogni videogame sul basket (non provate nemmeno a nominare NBA Live, sciocchi).

E allora ecco che una delle migliori canzoni per i Playoff NBA 2020 non poteva non essere Sirius dell’avanguardista duo britannico The Alan Parsons Project, la canzone più celebre racchiusa nell’edizione più iconica di casa NBA2k (2011), ancora oggi riprodotta a iosa per i time out e gli stacchi pubblicitari durante i match.

 

4 – Kendrik Lamar, Alright

No, non si tratta di una canzone sul basket. Ma non potevamo non includere in questa lista Kendrik Lamar e il brano simbolo del movimento Black Lives Matter, tema fortemente sentito dall’intera comunità NBA.

Giocatori come George Hill, Chris Paul e sua maestà in persona LeBron James si sono fatti portavoce della rabbia e dell’indignazione alla base delle proteste BLM contro la scellerata amministrazione Trump, di fatto boicottando due giornate dei Playoff a seguito dell’ arresto del cittadino afroamericano Jacob Blake, ferito gravemente dai colpi di pistola di un agente di polizia nel Wisconsin.

L’NBA non è solo ratings e sponsorizzazioni, ma soprattutto impegno sociale, Cultura e voglia di cambiamento.

 

3 – Public Enemy, He Got Game

Torniamo su toni più leggeri e schiacciamo play. In riproduzione i Public Enemy con He Got Game, colonna sonora dell’omonimo film del 1988.

La ricetta perfetta per diventare uno dei brani simbolo della pallacanestro? Campionare For What it’s Worth dei Buffalo Springfield ed apparire in uno dei più popolari film del regista Spike Lee, vero e proprio cultore della palla a spicchi e dei costumi afroamericani.

 

2 – Emis Killa, I.L.T.G.

Quel mattacchione di Emis Killa ce l’ha fatta di nuovo. Dopo la puntualissima Maracanà, scritta e pensata in occasione dei mondiali di calcio tenutisi in Brasile nel 2014, il rapper lombardo cambia sport e regala agli appassionati NBA italiani la coraggiosa I Love This Game che accompagna i telespettatori SKY nella febbrile atmosfera dei Playoff senza cadere nel trash.

La traccia riesce, è piacevole e coinvolge anche i meno avvezzi alla disciplina tanto che verrà reinterpretata negli anni successivi anche da celebri colleghi quali Marracash e Gué Pequeno.

 

1 – Dame D.O.L.L.A., Money Ball

La canzone migliore per i Playoff NBA 2020 è però il brano di uno che ai Playoff ci è andato veramente, conquistati grazie ad un impensabile finale di regular season, in perfetta linea con la fiabesca atmosfera dell‘NBA Bubble.

Damian Lillard, point guard titolare dei Portland Trail Blazers e cinque volte All-Star, oltre che sparare cinquantelli in quel di Orlando si diletta anche a ricamare l’ancestrale legame tra Basket e Hip Pop con la pubblicazione di Money Ball (2019), primo singolo dell’ultimo album del nativo di Oakland.

E pazienza se il percorso di Dame ai Playoff si è interrotto prematuramente ai quarti di finale contro i blasonatissimi Lakers di Los Angeles, rimangono comunque le sue incredibili performance sul parquet e il suo Money Ball a fargli da soundtrack.

 

Cerca i tuoi articoli

Ultime uscite

Articoli correlati

I più letti