fbpx

Machete: la factory di Salmo compie 10 anni

Il 5 dicembre 2010 nasceva Machete, la crew fondata da Salmo, Hell Raton aka Manuelito e Slait. Il viaggio dei tre moschettieri sardi ha portato alla creazione di un’etichetta all’avanguardia, affamata di artisti emergenti e con un visual dall’impronta punk-metal

Machete è un impero senza imperatore. Il progetto, infatti, nasce dalla volontà di creare un collettivo di artisti tra cui rapper, producer, dj, grafici, illustratori, videomaker, autori e creativi. Insomma, un vero e proprio entourage di persone che si pongono un unico obiettivo: affermare che la scena rap/hip hop italiana esiste e non morirà mai. Tuttavia, come ricorda la famosa canzone dei Morcheeba, Roma non è stata costruita in un giorno e questo vale anche per la Machete Empire Records.

Da Olbia al grande pubblico

Le mie strofe muoiono in rete, voi manco lo sapete

Ho il suono rivoluzione chiudo rime col Machete

Con queste strofe di Machete Flow, Salmo e Hell Raton posano il primo mattone dell’impero Machete. Un flow cattivo, rivoluzionario e fresco, come i loro rapper. La prima canzone della crew viene accompagnata da una grafica d’impatto che diventerà la cifra stilistica dell’etichetta: un teschio con l’elmetto infilzato da una spada e avvolto dalle fiamme.

Nel 2011 esce il primo album ufficiale di Salmo, The Island Chainsaw Massacre“, un vero successo che dà uno slancio significativo alla crew. L’anno successivo, infatti, il collettivo si sposta nel quartier generale di Milano, accogliendo al suo interno altri componenti, tra cui Nitro, Dani Faiv e Jack The Smoker.

Alla fine del 2012, dopo mesi di arduo lavoro, la crew inizia ad uscire dalla nicchia e con Machete Mixtape Vol. 2, un disco che vede la combinazione di artisti e beatmaker che arrivano ad un pubblico più vasto come Fritz Da Cat, Bassi Maestro, Clementino e Rocco Hunt.

Con Machete Mixtape Vol. 3, l’etichetta raggiunge in poco tempo il disco d’oro con album iconico. Il successo del giovane collettivo di artisti non passa inosservato e nel giugno 2016 riceve il premio “Impala Young Label Spotlight“, un riconoscimento europeo per le etichette che si sono distinte in meno di 15 anni di attività.

Mixtape 4 e il Machete Gaming

Nel 2019 arriva Mixtape 4, un disco che concentra l’intera eredità del rap italiano, consacrando artisti emergenti e della vecchia guardia in un connubio vincente. Mixtape 4 è composto da 18 tracce con un sound riconoscibile che ha da subito conquistato il pubblico piazzandosi per otto settimane di fila al primo posto della classifica FIMI/GFK. Un disco che ribadisce il concetto di “democrazia musicale” della crew, dove i nostalgici e le new entry collaborano insieme per cercare di soddisfare il gusto di ogni palato.

La scena oggi è più scollata che mai, gli artisti tendono a pensare solo a se stessi e a vincere il campionato. Noi lavoriamo per ritrovare la dimensione collettiva del rap, quella che permette anche ai talenti emergenti di crescere, da sempre una delle nostre priorità. (dall’intervista a Rolling Stone)

Questo senso di comunità si ritrova anche nel progetto Machete Gaming, punto di incontro tra il mondo della musica e dei videogiochi inaugurato dall’evento Mic Tyson, in cui hanno partecipato più di 52mila spettatori tramite la piattaforma Twitch. Uno spazio di divertimento diventato allo stesso tempo un luogo di lavoro, dove incontrare, tra una partita di Fortnite e Gran Turismo, opinioni musicali con altri artisti. Una piattaforma insomma che, come la Machete Crew, segue la voglia di contaminarsi, aprendo i propri orizzonti e organizzando progetti di solidarietà.

Cerca i tuoi articoli

Ultime uscite

I più letti