Marracash non si ferma dopo il nuovo album e torna con delle barre da paura!

L’ormai famoso format di Red Bull “64 bars”, ideato da David Dallas e dal team che opera allo Studio di Auckland con l’idea di far incontrare un beatmaker e un mc provenienti da mondi musicali differenti, vede come protagonista dell’ultimo episodio il rapper di Barona. In Italia il format è realizzato in collaborazione con Esse Magazine ed in passato si sono cimentati in questo esercizio di stile rapper dal calibro di Ghemon, Frah Quintale, Low Low, Madame, Ketama, Johnny Marsiglia su beat prodotti dai più talentuosi beatmaker italiani come Andry The Hitmaker, Big Fish, Bassi Maestro, Don Joe, 2nd Roof e molti altri.

Il talentuoso Marracash però ha deciso non solo di prendere parte al format ma, come è solito fare, di mettere in scena uno degli episodi più iconici mai visti sul canale Youtube di Red Bull.

Risultato immagini per marracash 64 bars

Sul beat prodotto da Crookers e Nic Sarno (dal suono drill o techno-rave … scegliete voi) Marra lancia una serie di barre da lasciare a bocca aperta, facendo rivivere ai suoi nostalgici fan il periodo d’oro del rap italiano.

In questi versi abbiamo tutto: spocchia, fluidità, tecnica ed arroganza… Il Marra che amiamo.

Sotto il video che vi svolterà la giornata:

“Era meglio quando non c’erano i social
Sicuramente eravate coglioni come ora
Però almeno non lo sapevamo”


Stefano Depari

Sono nato. Sono cresciuto. Probabilmente morirò. Nel mentre faccio cose.