fbpx

IRBIS37 torna a farsi sentire con la carica di mille Ragazzini

Il 12 marzo è arrivato il nuovo singolo di IRBIS37, Ragazzini, una carica punk in tempi grigi di zone rosse sparse un po’ ovunque.

L’artista di Undamento, noto come una delle promesse dell’hip hop nostrano, torna con un singolo che è pura sperimentazione, fuga dagli schemi precostituiti di una scena sì in fermento, ma ingabbiata sempre negli stessi dettami.

Dopo averlo conosciuto col suo album Un altro cielo, IRBIS37 torna nelle mie cuffie con un’attitudine totalmente nuova. Ragazzini è il frutto del lavoro col coproduttore dNoise, in una scarica adrenalinica che ci riporta alle sonorità pop punk internazionali dei Novanta, senza dimenticare la tradizione di certo punk melodico all’italiana.

Un bello schiaffo

Siamo anche lontani dai suoni più vicini alla trap che avevamo ascoltato in Un altro cielo: la voce di IRBIS37 in Ragazzini si fa intensa, un vero strillo incazzato e grintoso.

Un urlo nella notte, nel buio, un ritorno alle chitarre e alle batterie picchiate, alla faccia di chi pensa davvero che il rock possa essere morto o moribondo.

Per chi non lo conosce

IRBIS37 è un giovane artista che viene dalla stessa crew di Frah Quintale e Dutch Nazari, e si è attestato sulla scena come uno degli autori più interessanti degli ultimi tempi. Di certo, uno in grado di far parlare di sé e di proporsi con un’eccezionale peculiarità frutto di diverse influenze. Non a caso, è stato l’unico artista ospite nell’ultima release di Frah Quintale, segno dell’apprezzamento trasversale che riscuote nella scena, a tutti i livelli.

Ragazzini è il ritorno dopo un album uscito nel 2020 che già lo aveva portato in alto, addirittura al Mi Ami Festival. Chissà che non possa tornare presto a calcare palchi importanti…

Cerca i tuoi articoli

Ultime uscite

I più letti