Il viaggio in Costiera con il nuovo singolo di Giulietta

Oggi è uscito il nuovo singolo di Giulietta, Costiera, una dolce canzone d’un amore finito ma incommensurabile, come pochi ce ne sono.

Elettroacustica e precisa

Il brano balla a metà fra suoni elettronici e chitarre acustiche eleganti e delicatissime, disegnando nella propria danza alle pendici del Vesuvio un arco narrativo che vive e respira nell’amore di due giovani.

Giulietta ha una gran bella voce: fine, precisa e educata. Il respiro soffice nel microfono della giovane cantante abbraccia l’orecchio dell’ascoltatore con Costiera, stuzzicandone l’immaginazione, fra passione e nostalgia.

giulietta costiera

WE COME FROM NAPOLI

È impossibile ascoltare il brano senza pensare a LIBERATO. Oggettivamente, la traccia è costruita, nella sua componente elettronica, come se fosse una citazione all’artista partenopeo, con il gioco fra armonie e bassi che portano subito alla mente pezzi come TU T’E SCURDAT’ ‘E ME. La citazione non finisce, con rimandi all’immaginario del capoluogo campano, con un’attitudine diversa, ma con lo stesso fascino per Napoli.

Certo, il discorso va oltre Napoli e la napoletanità, perché tutto è nel racconto del giovane amore, e qua i due autori si avvicinano ancor di più, quasi, quello di Giulietta, fosse il contrappunto al punto di vista di LIBERATO, e la sua Costiera non fosse altro che la sua personale risposta all’autore di NOVE MAGGIO.

Non una cover

Ma non ci si può fermare al riferimento. Giulietta è un’autrice con un animo sensibile, che trova nella sua emotività la forza di confezionare un brano struggente, ovviamente personale e appassionato. Una menzione d’onore va al ritornello di Costiera, in grado di stamparsi in testa dal primo ascolto, quasi fosse un mantra da ripetere all’infinito.

Senti il respiro del mare

Vedi Napoli e poi muori

Io morivo di te

Un brano che è il prosieguo di un cammino fatto di singoli iniziato diversi mesi fa con Romeo, un brano dall’attitudine pop, e che arriva fino ad oggi, scendendo dalla strada fino al mare, per arrivare – speriamo presto – in un album intero e coerente.

L’artista

Giulietta risponde al nome di Giulia Illari, forlivese classe ’96 che vive nell’arte fin da bambina, tanto nella musica quanto nel ballo, arrivando alle prime esperienze musicali strutturate a diciotto anni. A ventuno anni è già al secondo progetto, che si chiuderà per poi portarla a realizzarsi in Giulietta, frutto di una consapevolezza artistica costruitasi nel tempo e nell’esperienza di chi ha scritto e si è con confrontato con questa realtà.

Già un EP alle spalle, con Luppolo Dischi potrebbe prendere presto corpo un altro progetto, che attendiamo con curiosità, magari con un piccolo tour nei club dello stivale.

Ecco qualche link per non perdere neanche una notizia su Giulietta:

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/giuliettacome88/

SPOTIFY: https://open.spotify.com/artist/2OhEErCk0bt83xAm6FPDKF

Cerca i tuoi articoli

Ultime uscite

I più letti