Gold Roses – La superbia di Rick Ross e Drake

Se si prende il clima freddo del Canada e lo si mischia con quello caldo e torrido della Florida il risultato è un mix esplosivo dal nome “Gold Roses”.

In questo caso particolare  sua maestà Drake rappresenta il gelido Canada, mentre l’afosa Florida da niente meno che Rick Ross in persona.

Entrambi gli artisti non necessitano di un’introduzione per chi è abbastanza ferrato in campo hip-hop. Per gli altri, vi basti sapere che stiamo parlando di due dei migliori “urban poets” di questo secolo.

Gold roses fa il suo esordio il 9 agosto 2019 all’interno del disco del Boss “Port of Miami 2”, che  fin da subito attira l’attenzione del pubblico e della critica.

Il titolo della canzone potrebbe essere ricondotto ad un famoso modo di dire americano che recita “give me my flowers while I can still smell them”. In pratica i due rapper stanno sottolineando di voler ricevere i dovuti apprezzamenti per il loro contributo al rap game mentre sono in vita. E non, come spesso succede, solo dopo essere morti.

Questo almeno pare essere il significato più plausibile del titolo.

Le rose scelte non sono casuali bensì sono della varietà “gold roses”, per sottolineare il benessere che i due artisti tanto vivono e bramano.

Rick Ross nei suoi versi evidenzia come ancora non abbia ricevuto il dovuto riconoscimento e non sia ancora stato apprezzato in quanto lui “never won a grammy”, nonostante la sua brillante carriera. Il tutto in realtà, si può ricondurre al fatto che in molti non sono in grado di capire la sua arte.

Al contrario del rapper di Miami, Drake non è così diretto ed il significato delle sue liriche va letto tra le righe. Il suo testo parla di gusti esotici (dalle donne al cibo) e di viaggi ma, di tanto in tanto, spuntano frecciatine sulla mancanza del riconoscimento dalla critica come meriterebbe.

Gold Roses è esattamente quello che un fan dei due cantanti si aspetterebbe da un loro featuring, niente di più e niente di meno.

In questa canzone ritroviamo tutto il loro stile concentrato in 5.50 minuti di versi: ambizione, boria e superbia.

Curiosità:

1) La prima collaborazione tra Rick e Drake risale al 2010 quando i due incisero “Aston Martin Music.

2) Rick Ross prima di diventare famoso ha lavorato 18 mesi come agente penitenziario.

3) Drake è la prima rap-star nera ebrea.

Cerca i tuoi articoli

Ultime uscite

I più letti