Ariete e Riposa in pace: connubio fra pop e introspezione

Bomba Dischi ha il fiuto per le hit, per i talenti, e a quanto pare ha una grande abilità di trovarli fra i giovanissimi. Ecco allora che arriva Ariete con la sua Riposa in pace, a dimostrare – se ancora ce ne fosse bisogno – che nell’etichetta romana hanno le idee molto chiare.

riposa in pace ariete

Ecce BombA

Sono anni ormai che la casa di Calcutta & friends fa di tutto per cambiare i suoni del nostro pop, senza guardare a miti di oltremanica o oltreoceano, portando piuttosto temi tipici della nostra musica rivisitati in maniera diversa (vedi Carl e Franco).

Arrivano però dei momenti di rottura, in cui si può deviare, perché è tutta lì la scoperta.

Il brano

Trovarsi fra le mani – nelle orecchie, meglio – un pezzo come Riposa in pace di Ariete significa avere a che fare con qualcosa di originale e ambizioso, che vuole andare lontano a proprio modo, magari strizzando anche l’occhio a suoni lontani.

Infatti, danza fra pop ed elettronica ammiccando a un hip hop internazionale, dal sound però caldo e intimo, come quei pensieri densi che affollano la testa a notte fonda impedendo il sonno. In quella commistione, è interessante trovare la voce di Drast, componente degli Psicologi che costruisce una strofa altrettanto intima, in tono con un brano che non ha sbavature.

Luci nella stanza come se fosse la red light

Se non ci sei qua è più Notre-Dame

Una bellissima voce, pulita e dosata al punto giusto, che non ha nulla da invidiare a sue ‘concorrenti’ nel sottobosco itpop dei nostri giorni, trovando la propria peculiarità praticamente da subito.

Introspezione

Semplice, quotidiano, intimo, diretto: forse è un po’ troppo dolce nel suo rimorso, ma la narrazione e l’emozione è un fatto soggettivo, e la scossa arriva nel momento giusto.

Quanto stai bene in quella foto davanti al Notre-Dame

Spero non vada mai in fiamme…

Giovanissima voce di Bomba Dischi, Ariete con Riposa in pace confeziona l’ennesimo ottimo singolo, dopo vere e proprie mine come Quel Bar, sempre con la stessa abilità nel raccontare storie per immagini.

View this post on Instagram

 

A post shared by ARIETE (@iosonoariete) on

Ariete è allora una piacevole scoperta che scalda il cuore, magari un po’ calpestato, di chi alle volte ha solo bisogno di una carezza e nella musica trova il tocco più delicato. È piacevole notare come si possa lavorare sull’emozione, attingere a due mani dal profondo del proprio Io e portarlo ad essere qualcosa di diverso ed universale, proprio come la musica è e dovrebbe sempre essere.

Arrivata il 29 aprile, Riposa in pace è l’ultimo singolo rilasciato da Ariete dopo Quel Bar, 1/12 e Amianto: quattro pezzi che vivono di vita propria in un mondo appartato, ma meraviglioso.

Cerca i tuoi articoli

Ultime uscite

Articoli correlati

I più letti