La musica del rapper scomparso tre anni fa torna finalmente protagonista, in un viaggio che culminerà il 21 Dicembre in un live per festeggiarlo.

3 anni. Sono passati 3 anni dalla morte di Cranio Randagio. Da quella che è nata come una festa e si è chiusa come una tragedia. Un cocktail letale di droghe ha rapito l’anima di Cranio Randagio, mentre dormiva con gli amici. Proprio quando lui stava per consegnarla ai fan.

Non vedo l’ora di regalarvi l’ennesimo pezzo dell’anima mia”.

Scriveva così sui social il rapper coi capelli rasta ed i baffetti a manubrio curatissimi, parlando del suo nuovo album pochi giorni prima di quella notte.
Quello che si è lasciata dietro di sè la morte di Cranio Randagio è un suono fastidioso e doloroso, che si è sovrapposto alla sua musica. Una cacofonia di indagini, accuse reciproche, silenzi assordanti.
Un anno fa l’uscita postuma di Come il Re Leone, l’album a cui stava lavorando negli ultimi mesi, ha riportato in scena la voce di Cranio e la sua necessità di mettersi a nudo, senza pudore e senza maschere.
Ma ancora le circostanze di quella notte, chi procurò la droga, il pusher indagato che viene scagionato, il processo che non parte. I fatti di cronaca riprendono il sopravvento.

DELUSUONI: The end of the Trip

Che sia per dare nuovamente spazio al rap ed ai beat su cui Cranio Randagio spalmava, a volte vomitava, tutto quello che aveva dentro. Che sia per riavvicinare il ricordo del rapper a momenti di festa, di legami e di musica, scrostandolo da quelle dannate ultime ore.
Bè, il 21 dicembre, giorno in cui il ragazzo nato sotto il nome di Vittorio Bos Andrei compirebbe 25 anni, ci sarà un concerto. Una live reunion dedicata a Cranio, con artisti e special guest che lo hanno accompagnato, come cantante e come amico, durante la sua carriera. Sarà la degna fine di un viaggio, come l’avrebbe voluta Vittorio.

I biglietti per partecipare a questa festa sono contenuti nel “Delusuoni Special Pack”, che contiene anche il cofanetto con la discografia di Cranio Randagio, la T-Shirt ed una usb personalizzata con le special tracks inedite Delusuoni e Delusuoni RMX.
Si tratta di un brano a cui il rapper dal baffo magico era molto legato e non vedeva l’ora di far uscire. Il momento è arrivato.
Salutandovi, lascio spazio al video in cui la mamma di Cranio Randagio ed i suoi amici e producers lo ricordano così com’era. Con il suo talento, l’entusiasmo contagioso, il senso del lavoro ed anche le sue difficoltà. Che non lo frenavano, anzi lo spronavano ad elaborarle in quella che per tutti è una terapia: la musica.

In attesa di festeggiarlo insieme il 21 Dicembre.

IL DOCUMENTARIO SU "DELUSUONI, THE END OF THE TRIP"

Ciao RandagiEccoci qua.Mancano 12 giorni al nostro appuntamento e nell'attesa ho chiesto a qualche amico che ha collaborato con Cranio, di raccontarci qualcosa…anche di Delusuoni.Per chi non l'ha ancora fatto e fosse interessato ecco il link per preordinare il cofanetto: https://bit.ly/339t8dpA presto!!!Stay tuned and stray

Geplaatst door Cranio Randagio op Vrijdag 1 november 2019

Categorie: News

Paolo Baraldi

Vendo viaggi per lavoro, ma quelli che mi faccio in testa non hanno prezzo. Non so cosa ci faccio qua, ero uscito di casa per bere una birra. O un paio.